Premio Estense Scuola

Il “Premio Estense Scuola” nasce nel 1995, in sostituzione della tradizionale manifestazione che, l’allora Unione Industriali di Ferrara, organizzava ogni anno e che consisteva nella premiazione degli studenti più meritevoli, diplomatisi negli Istituti della Provincia. Allora si pensò di mettere in campo un’iniziativa più interessante e di maggiore impatto, con lo scopo di coinvolgere il mondo della scuola a partecipare ad uno dei grandi eventi culturali della città, il “Premio Estense” appunto, stimolando gli studenti degli Istituti Superiori di Ferrara e provincia a realizzare lavori di gruppo che, prendendo spunto dall’ultima opera vincitrice del Premio letterario cittadino, ne proponessero una rilettura originale.

EDIZIONE 2019-2020

“In un momento come questo, in cui la scuola assume un ruolo ancora più importante nella quotidianità dei nostri ragazzi, l’impegno che stiamo mettendo lavorando al Premio Estense Scuola è più che mai simbolico e fondamentale per spingerci a non mollare sperando in un rapido ritorno alla “normalità”.
Abbracciamo quindi la vostra proposta, impegnandoci a mettercela tutta, soprattutto quest’anno, soprattutto adesso.”

 Sono state queste parole, questa mail di risposta di una professoressa di un istituto superiore ferrarese che ci hanno dato la “spinta” per non fermare la 25^ edizione del Premio Estense Scuola.

Il 29 maggio si è svolta in forma virtuale la giornata di premiazione che ha proclamato il podio 2019/2020.

Tutto rigorosamente online alla presenza di Gian Luigi Zaina Presidente della Fondazione Premio Estense, e di Dorota Kusiak, Assessore alla Pubblica Istruzione del Comune di Ferrara è stato proclamato vincitore l’I.T.A. F.LLI NAVARRA, con la classe 4^ EM, con un emozionante video dal titolo “Odissea Contemporanea”

Seguono al 2° posto il Liceo Classico Ariosto, classe 4^ V, con“Io Khaled vendo uomini e sono innocente” e al 3° l’I.P.S.S.A.R. Orio Vergani, classi 4^ G, 5^ G e 4^M, con “Il peso del mio mostro”.

A decretare il podio è stata la Giuria presieduta da Andrea Pizzardi e composta dagli imprenditori Antonella Sileo, Paolo Pastorello, dai docenti Maria Bonzagni, Pasqualina Fazio e Lorella Furini e dalla vincitrice del Premio Estense 2019 Francesca Mannocchi.

La motivazione che ha condiviso tutta la giuria e che ha premiato Odissea Contemporanea, è stata:

“Il lavoro proposto dagli alunni dell’Istituto ‘F.lli Navarra’ viene presentato con garbo, in modo leggero e scorrevole, pur affrontando temi importanti e pesanti, a tratti devastanti. Gli strumenti multimediali utilizzati creano un percorso didattico-educativo coinvolgente, non unidirezionale, permettendo, più che un’intervista, un vero e proprio dialogo. L’esito finale, che cattura lo spettatore, è raccontato con semplicità, con vera cognizione di causa e tanta sensibilità”.

L’edizione di quest’anno è stata sostenuta dal Poliambulatorio Quisisana di Ferrara che già da alcuni anni crede nel progetto della Fondazione Premio Estense rivolto agli studenti delle scuole superiori.

LA GIURIA

Andrea Pizzardi
Presidente Giuria
Premio Estense Scuola
Imprenditore

Antonella Sileo
Imprenditrice

Paolo Pastorello
Imprenditore

Maria Bonzagni
Insegnante IIS “Orio Vergani” Ferrara

Pasquina Fazio
Insegnante ISIT “Bassi Burgatti” Cento

Lorella Furini
Insegnante Liceo “L. Ariosto” Ferrara

Francesca Mannocchi
Vincitrice Premio Estense 2019

I LAVORI DELLE FINALISTE 2020

IT AGRARIO “F.LLI NAVARRA”

Classe 4^ EM

ODISSEA CONTEMPORANEA

LICEO CLASSICO “L. ARIOSTO”

Classe 4^ V

IO KHALED VENDO UOMINI E SONO INNOCENTE

IPPSAR “ORIO VERGANI”

Classi 4^/5^ G – 4^M

IL PESO DEL MIO MOSTRO

Motivazione della giuria

Il lavoro proposto dagli alunni dell’Istituto “F.lli Navarra”, viene presentato con garbo, in modo leggero e scorrevole, pur affrontando temi importanti e pesanti, a tratti devastanti.

Gli strumenti multimediali utilizzati creano un percorso didattico-educativo coinvolgente,non unidirezionale permettendo più che un’intervista un vero e proprio dialogo.

L’esito finale, che cattura lo spettatore, è raccontato con semplicità, con vera cognizione di causa e tanta sensibilità.

Motivazione della giuria

Lavoro che suscita grandi emozioni in chi lo guarda e lo ascolta. Originale nella coreografia e nel testo, che accosta al patimento inflitto alle anime dell’inferno dantesco, il dolore   vissutodai migranti quando intraprendono il loro” viaggio verso la speranza”. Lo sfondo a tratti nero, la voce narrante, la musica, fanno entrare il pubblico nella scena e vivere in prima persona l’angoscia patita dalla vittima e dal carnefice, ruoli che non si identificano in modo netto e possono essere attribuiti sia al migrante che allo scafista, a seconda dei punti di vista.

Motivazione della giuria

Lavoro proposto con perizia e cura di particolari che induce lo spettatore attento a dover riflettere sulle differenze dell’agire umano e della complessità di poter definire il significato di “bene” e di “male”, di “azioni giuste” e “azioni sbagliate”.

L’originalità dell’interpretazione del testo “Io Kaled vendo uomini e sono innocente” è realizzata dal buon equilibrio della scelta dei brani musicali che accompagnano i filmati di innegabile impatto visivo.

La sede del Premio Estense Scuola è presso gli uffici di Confindustria Emilia Area Centro,
in via Montebello, 33 – 44121 Ferrara – Tel. 0532/205122
e-mail: a.cuccati@confindustriaemilia.it